Pollicinor

Lando Buzzanca e Delia Scala cantavano la sigla di Signore e signora

Alden Tan ha raccolto le cose che dicono di almeno la metà degli utenti di Tumblr

La quindicenne Cioma Ukwu, eletta Miss Livorno alzando una montagna di polemiche

La quindicenne Cioma Ukwu, eletta Miss Livorno alzando una montagna di polemiche

Al centro di un’inchiesta della Procura di Ivrea ci sono due valigette in pelle un po’ sdrucita e spedite tre anni fa da Alessandria con destinazione Svizzera, una cassetta di sicurezza a Ginevra. All’interno c’erano rubini e zaffiri per 60 milioni di euro. Fin qui, al di là dell’ingente valore, poco o nulla di strano. Poi, però, la trama si arricchisce di alcuni particolari che proprio dettagli non sono. Quei gioielli che da allora nessuno ha mai più toccato portano dritti dritti a un commerciante d’abbigliamento del Calusiese e a una casalinga di Chivasso. Entrambi incensurati, con una vita finora anonima, una famiglia normale e ora finiti nei pasticci con l’accusa di ricettazione. Non si capisce come quei preziosi, ora finiti sotto sequestro, portino a due insospettabili. E perché nessuno sa chi si nasconda dietro questa storia e come mai nessuno, da quelle spedizioni avvenute anni fa, abbia rivendicato o recuperato quelle pietre. Più entri dentro questa storia, più le strade portano a un vero e proprio labirinto.